Crowd Economy

Crowd Economy

Crowd Economy è l’insieme di quelle attività economiche-sociali in cui, grazie alle innovazioni apportate da internet, si favorisce una considerevole partecipazione ed interazione attiva delle persone tramite una piattaforma web al fine di raggiungere degli obiettivi collettivamente vantaggiosi. Alla base di queste attività vengono instaurate dei legami imprescindibili tra i 5 elementi fondamentali della Crowd Economy, essi sono: persone, scopo, piattaforma web, participazione e produttività. L’interconnessione di questi elementi rende la Crowd Economy la reale sfida del sistema imprenditoriale nel perseguire il proprio percorso di competitività, sulla spinta dei processi di digitalizzazione industriale. Essa infatti favorisce maggiore rapidità, contenimento dei costi ed ottimizzazione delle risorse nei processi di produzione. Ma sullo sfondo di questa “economia”, l’elemento aggregante che caratterizza la partecipazione intorno ad un progetto è indiscutibilmente uno scopo che possiede un valore che va oltre al semplice tornaconto economico.

 

Nel variegato panorama della Crowd Economy, la lista seguente si focalizza su quelle pratiche che fanno o possono far parte della struttura dell’Impresa Circolare.

 

Peer-to-Peer Lending: prestito sociale diretto tra persone (individui ed aziende) senza l’intervento di intermediari finanziari, ma attraverso una piattaforma online in grado di far incontrare soggetti richiedenti un prestito monetario con soggetti in grado di concedere un credito, previo pagamento di un tasso di interesse. È in pratica divenuto un sistema alternativo di ricorsa al credito che ha visto una decisa espansione allorquando gli istituti di credito hanno cominciato a concederne di meno in seguito alla crisi del 2007. Non dovrebbe costituire una pratica particolarmente di interesse per la IC anche se non si esclude la possibilità di ricorso al credito.

 

Equity Crowdfunding: è il metodo di finanziamento dell’Impresa Circolare ed è regolata in Italia dal 2012 (la prima in Europa a regolamentarla). La EC è una raccolta fondi di tipo collettivo, realizzata on-line tramite portali dedicati, in cui diversi investitori contribuiscono al progetto o all’attività proposta, anche con somme di modesta entità, al fine di favorire lo sviluppo dello stesso e di riceverne un ritorno economico tramite l’acquisizione di un pacchetto azionario (Equity). La regolamentazione prevede il controllo e la vigilanza da parte della Consob per garantire tra l'altro trasparenza, correttezza e tutela degli investitori. Inizialmente era consentito l’accesso a questo tipo di finanziamento alle sole start-up innovative del panorama delle PMI, successivamente esteso dopo varie modifiche a tutte le PMI. La EC sta suscitando un certo interesse soprattutto per il potenziale che si intravede in essa, ma purtroppo vede l’Italia, nonostante il primato legislativo, non in buonissime posizioni per volume di investimenti in Europa. Come già riportato precedentememte, è stata presentata una proposta di legge sulla piattaforma Rousseau del M5S, in cui oltre a definire l’Impresa Circolare, si propone una modifica al regolamento di raccolta fondi online per rafforzarne e valorizzarne la diffusione. Il raggiungimento di uno scopo ad alto profilo etico e morale oltre che prettamente economico può contribuire favorevolmente alla realizzazione di una proficua partecipazione intorno ad un progetto. Questo è il motivo per cui è necessario una modifica alla regolamentazione della EC per poter beneficiare di quei strumenti economici, produttivi e sociali ottenuti grazie alla formazione di un’Impresa Circolare, la quale valorizza le aspettative degli individui accomunati da uno scopo collettivamente vantaggioso non solo dal punto di vista economico.

 

Crowd Sharing: o sharing economy è un modello economico collaborativo costruito intorno alla condivisione di risorse umane e fisiche. Airbnb ne è un esempio. La condivisione può essere un elemento molto rappresentativo dell’autoproduzione su larga scala che la IC si prefigge di realizzare, nella quale il Prosumer ha la capacità di partecipare e contribuire alla produttività aziendale oltre che col capitale della propria quota societaria anche condividendo una propria risorsa sia essa intellettuale che materiale. Un semplice esempio per rendere l’idea può essere rappresentato dalla disponibilità di un Prosumer a concedere l’uso del proprio tetto per l’installazione di pannelli solari per un sistema di impianti di energia elettrica diffuso.

 

Customer Co-Creation: Co-Creazione dei clienti, una pratica che mette in relazione un’organizzazione e un gruppo di utenti al fine di collaborare congiuntamente per produrre dei risultati reciprocamente di valore. Lego è pionere in questa pratica.

 

Crowd Tasks and Creativity: assegnare un compito tramite una piattaforma online per ottenere un compito da portare a termine, servizi, soluzioni, idee creative, ecc.

  • posta
  • Facebook App Icon
  • twitter_PNG32
  • Instagram_logo
  • linkedin icon
  • YouTube-logo-200x200